Traghetto da Iraklio per Kasos

La rotta Iraklio Kasos collega Creta con il Dodecaneso. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Anek Lines. La corsa viene effettuata fino a 2 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 6 ore e 5 minuti.

La durata di navigazione della rotta Iraklio Kasos e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Dettagli rotta e porto

Traghetto da Iraklio per Kasos alternativi

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina web Traghetti da Creta per il Dodecaneso.

Iraklio - Kasos Operatori navali

  • Anek Lines
    • 2 itinerari settimanali 6 ore 5 min
    • Ricerca tariffa

Iraklio Guida

Heraklion è la città più grande e la capitale dell'isola greca di Creta ed è una delle più grandi città della Grecia. Knossos è il più importante sito archeologico dell'isola, e si trova a circa 5 km a sud est della città. E 'stato il palazzo del re Minosse e secondo la mitologia, patria del Minotauro. Il palazzo fu costruito intorno al 1900 aC, sui resti di un insediamento neolitico.

L'enorme Museo Archeologico, ricavato da una vecchia centrale elettrica, in un angolo della centralissima Piazza Eleftherias, raccoglie molti dei reperti di Cnosso, Archanes, Festo, Zakros e molti altri siti archeologici a Creta. Il museo ripercorre un periodo storico che inizia diverse migliaia di anni fa arrivando fino ai nostri giorni. Mette in mostra opera importanti come il disco di Festo, sculture classiche greche e romane, affreschi, gioielli e ceramiche.

Heraklion è un importante porto per trasporto di merci e passeggeri. I viaggiatori possono prendere i traghetti e le barche da Heraklion per arrivare a Santorini, Ios, Paros, Mykonos e Rodi. Ci sono anche diversi traghetti giornalieri per il Pireo, il porto di Atene sulla Grecia continentale.

Kasos Guida

Kasos è l'isola più a sud del isole del Dodecaneso. L'isola ha una storia antica e molti punti in comune con la vicina Creta. I Fenici sono considerati i primi abitanti, mentre Omero include Kasos nella lista di isole che ha partecipato alla guerra di Troia. Nonostante le dimensioni ridotte, l'isola ha avuto una grande importanza navale e commerciale, con la sua flotta partecipo alla rivoluzione del 1821, che costò la sua completa distruzione da parte dei Turchi nel 1824. La sua storia poi è identico con il resto di isole del Dodecaneso, fino all'unificazione con la Grecia continentale nel 1948. Molti abitanti di Kasos, così come Karpathos, sono emigrati in America e in Egitto, dove la costruzione del Canale di Suez a metà del XIX secolo.

Kasos è raggiungibile in traghetto dal Pireo, Creta (Sitia, Aghios Nikolaos), Rodi, Karpathos e Halki.