Traghetto da Vulcano per Filicudi

La rotta Vulcano Filicudi collega le Isole Eolie con le Isole Eolie ed al momento è gestita da 2 compagnie di navigazione. L'operatore Liberty Lines offre collegamenti 3 volte al giorno con corse di una durata di circa 1 ora e 25 minuti mentre Il servizio Siremar viene offerto fino a 5 volte a settimana, con una durata di circa 3 ore 15 min.

Pertanto, il servizio offerto è di 26 corse settimana per la rotta Vulcano Filicudi tra le Isole Eolie e le Isole Eolie. Confronta subito ed ottieni la migliore tariffa per il periodo in cui desideri viaggiare.

Vulcano - Filicudi Operatori navali

  • Liberty Lines
    • 3 itinerari giornalieri 1 ora 25 min
    • Ricerca tariffa
  • Siremar
    • 5 itinerari settimanali 3 ore 15 min
    • Ricerca tariffa

Vulcano Guida

Vulcano è una piccola isola vulcanica situata nel Mar Tirreno a circa 25 chilometri a nord della Sicilia, ed è la più meridionale delle 8 isole Eolie. L'isola ha una superficie di circa 21 km2 e il suo punto più alto è a 499 m sul livello del mare. L'isola ha diversi centri vulcanici, tra cui uno dei quattro vulcani attivi in Italia, non sottomarini. La più recente attività vulcanica è il Gran Cratere al vertice del cono Fossa, il cono ha avuto almeno 9 grandi eruzioni negli ultimi 6000 anni. Vulcano è stata tranquilla dall'eruzione del cono Fossa il 3 agosto 1888-1890, che ha depositato circa 5 metri di materiale piroclastico sulla vetta. L'isola è anche famosa per le sue sorgenti termali che si trovano a pochi passi dal porto. Per i più coraggiosi, è possibile raggiungere a piedi il cratere di un vulcano dove è possibile osservare il fumo che esce dalla terra!

Aliscafi e traghetti che collegano Vulcano alle altre Isole Eolie e alla Sicilia continentale. Vulcano è la prima tappa partendi da Milazzo e poi il traghetto prosegue per le altre isole. Gli aliscafi sono molto veloci e confortevoli.

Filicudi Guida

Filicudi è un'isola delle Eolie situate al largo della costa nord-orientale della Sicilia, ed è ben nota in particolare per la pesca subacquea. Gran parte dell'isola è ormai designato come 'Riserva Naturale dell'Isola di Filicudi'. L'isola vulcanica è composta da diversi strati di lava, la più antica delle quali è situato nel mare di fronte a 'Fili di Sciacca' mentre lo strato più grande e più antica è la cosiddetta 'Fossa delle Felci' e il più recente è quella di 'Montagnola'. Le pendici dell'isola sono per lo più ripida e rocciosa, con le case raggruppate intorno al "Porto Pecorini" e soprattutto "Valdichiesa," dove si può vedere la chiesa di Santo Stefano, il santo patrono dell'isola. Le "costole" di Filicudi sono coperte da boschi che si estendono fino al mare, alternati a valli strette e ripide scogliere, come il "Giafante" e "Punta Zotta", e le grotte scavate dal mare. A nord dell'isola c'è la spettacolare "Punta Zucco Grande" (con dieci strati di lava),la parte orientale dell'isola è invece un ambiente meno aspro. I più bei paesaggi qui sono la "Punta Perciato" e i massi giganti delle "Scogliere del 'Sciara'", che sono pareti verticali a picco sul mare.