Traghetto da Vasto per San Nicola

La rotta Vasto San Nicola collega l'Italia con Isole Tremiti. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: NLG. La corsa viene effettuata fino a 7 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 2 ore.

La durata di navigazione della rotta Vasto San Nicola e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Vasto - San Nicola Operatori navali

  • NLG
    • 7 itinerari settimanali 2 ore
    • Ricerca tariffa

Vasto Guida

Vasto è un comune italiano situato sulla costa del Mar Adriatico, in provincia di Chieti, nel sud Abruzzo. La cittadina collinare ha un quartiere medievale con una splendida vista sul mare. Gran parte delle centro storico risale al XV secolo, un periodo d'oro in cui la città era conosciuta come 'l'Atene degli Abruzzi'. La città è anche il luogo di nascita del poeta Gabriele Rossetti. A 2 km c'è la località di Vasto Marina, con alberghi, ristoranti e giardini affacciati sulla lunga spiaggia di sabbia. A circa 5 km più a nord, lungo la costa si trova la bella Spiaggia di Punta Penna e la Riserva Naturale di Punta Aderci, un'area di 285 ettari di incontaminata costa rocciosa, ideale per lunghe passeggiate spiaggia, il nuoto e le immersioni.

Dal porto della città ci sono 7 partenze a settimana per San Nicola, la tratta dura solo 2 ore.

San Nicola Guida

L'isola di San Nicola si trova nell'arcipelago delle Isole Tremiti nel mare Adriatico. L'arcipelago è formato da 5 isole: San Domino, San Nicola, Cretaccio, Capraia e Pianosa, e insieme formano un comune d'Italia Provincia di Foggia e forma parte del Parco Nazionale del Gargano. storia delle isole risale all'età del ferro, tuttavia, nel Medioevo l'arcipelago era dai monaci benedettini di Montecassino, che costruirono l'Abbazia di Santa Maria a Mare sull'isola di San Nicola, che risale a quanto pare al IX secolo. L'isola è stata anche utilizzata per la detenzione di prigionieri politici durante il regime fascista di Mussolini. Oggi, le isole sono un importante centro turistico per le loro acque cristalline. San Nicola è dove la maggior parte della popolazione vive ed è il luogodove sorge il monastero dove fu sepolto un monaco di nome Nicolò. La leggenda vuole che ogni volta che qualcuno ha cercato di spostare il suo cadavere al largo dell'isola, una violenta tempesta si sarebbe imbattutta sull'isola impedendo la navigazione.