Traghetto da Piombino per Pianosa

La rotta Piombino Pianosa collega l'Italia con l'isola di Pianosa. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Toremar. La corsa viene effettuata fino a 1 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 2 ore e 50 minuti.

La durata di navigazione della rotta Piombino Pianosa e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Piombino - Pianosa Operatori navali

  • Toremar
    • 1 itinerario settimanale 2 ore 50 min
    • Ricerca tariffa

Tariffe medie Piombino Pianosa

Le tariffe visualizzate rappresentano il prezzo medio, di sola andata, pagato dai nostri clienti su questa rotta. Le tariffe sono a persona.

Piombino Guida

Piombino è un comune situato nella provincia di Livorno, in Toscana; si trova esattamente al confine tra il Mar Ligure e il Mar Tirreno, di fronte all'isola d'Elba, da cui è separato dal canale di Piombino, largo circa 10 km.

L’importanza della città, di medie piccole dimensioni (circa 35.000 abitanti), è marcata dalla presenza di uno degli scali portuali più importanti d’Italia, terzo per traffico passeggeri, situato a circa 90 km da quello di Livorno. Da qui partono traghetti in direzione dell’isola d’Elba, della Sardegna, dell’isola di Pianosa e della Corsica.

La struttura portuale è dimensioni relativamente piccole, dispone di 2 ampi parcheggi, uno gratuito per le prime 2 ore, per brevi soste, e un altro custodito e coperto, per chi si ferma più a lungo.

Al suo interno, per quanto riguarda il trasporto passeggeri, segnaliamo: il molo batteria, con collegamenti diretti verso la Sardegna, e il molo dente nord, il pontile d’Elba e il piazzale Premuda, adibiti al traffico navale in direzione dell’isola dell’Elba. Il porto è molto ben organizzato e non è difficile trovare le banchine d’imbarco: proprio di fronte alle banchine, si trovano le biglietterie delle compagnie navali, e la stazione marittima, dove potrete trovare assistenza.

Da segnalare la presenza di un servizio di supporto rivolto alle persone disabili, che si inserisce all’interno del più ampio progetto Port-abile.

Se avete un po' di tempo per visitare la città, non mancate di vedere Piazza Bovio, una splendida piazza a picco sul mare, che vale la pena vedere.

Pianosa Guida

L'isola di Pianosa, in Italia, è per grandezza la quinta isola dell'arcipelago toscano, con una superficie di 10.3 mq. Km e una costa di circa 18 km. Si trova a circa 13 chilometri a sud-ovest dell'isola d'Elba, resa celebre da Napoleone. Il nome Pianosa dà un indizio della geografia dell'isola. Piana, infatti, si riferisce alle pianure dell'isola, il cui punto più alto è 29 metri sul livello del mare.

L'isola è abitata fin dall'era Paleolitica e nel XII e XIII secolo Pianosa è stata la causa di grandi conflitti tra Genova e Pisa, in quanto entrambe le città, data la sua posizione strategica, volevano avere il controllo dell'isola. Dopo numerose incursioni di pirati, Napoleone visitò Pianosa nel XIX secolo e la giudicò la più interessante isola nei pressi dell'ELba per la sua affascinante flora e fauna selvatica.L'isola è parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano ed è protetta dall'interferenza esterna, dalla speculazione edilizia e dai danni ambientali. La protezione dell'isola e della sua fauna selvatica è così importante che non è possibile visitarla Pianosa è la quinta isola più grande dell'arcipelago toscano, con una superficie di 10,3 kmq. E una linea costiera di circa 18 chilometri. Si trova a circa 13 chilometri a sud-ovest dell'isola d'Elba, che è stata resa famosa da Napoleone. Il nome Pianosa deriva dal fatto che questa isola è prevalentemente costituita da pianure. L'isola è stata abitata fin dal Paleolitico e nei secoli 12 ° e 13 ° ed è stata la causa di molti conflitti tra Genova e Pisa, in quanto entrambe le città hanno voluto il controllo su tutta l'isola.. Dopo varie incursioni dei pirati, Napoleone ha visitato l'isola nel 19 ° secolo e la giudicò lil luogo più interessantie vicino a l'Elba con vegetazione e fauna selvatica. L'isola fa parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano (il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano), ed è protetta da interferenze esterne, la speculazione immobiliare e il danno ambientale. La tutela dell 'isola e dellla sua fauna sono così importanti che non è possibile visitarla senza un permesso speciale che viene rilasciato dallla direzione del parco.La pesca è la navigazione sono vietate entro 1 miglio dalla costa.