Traghetto da Patmos per Stampalia

La rotta Patmos Stampalia collega il Dodecaneso con il Dodecaneso. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Dodekanisos Seaways. La corsa viene effettuata fino a 1 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 4 ore e 5 minuti.

La durata di navigazione della rotta Patmos Stampalia e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Patmos - Stampalia Operatori navali

Guida di Patmos

Patmos è un'isola greca situata nel Mar Egeo, una delle più settentrionali del gruppo di isole del Dodecaneso. L'isola si trova al largo della costa occidentale della Turchia, la capitale dell'isola è Chora, mentre il porto nella città si trova a Skala. Patmos è conosciuta come "l'isola dell'Apocalisse" e attira turisti da tutto il mondo proprio per questo motivo. Tuttavia, si tratta di un isola molto pittoresca, con le tradizionali case bianche, acque cristalline, vivace vita notturna e sorprese gastronomiche. Una delle principali attrazioni dell'isola è la Grotta dell'Apocalisse si pensa sia una grotta sacra dove San Ioannis udì la voce di Dio e scrisse l'Apocalisse. Nella grotta, i visitatori possono ammirare la croce incisa da San Ioannis, così come le tre piccole crepe sulla roccia attraverso il quale la voce di Dio è stata udita, che simboleggiano la Trinità.

Patmos è collegata in traghetto con il Pireo, le isole del Dodecaneso e anche con le isole del Mar Egeo, come Samos e Ikaria. Il traghetto dal Pireo impiega circa 7 ore per raggiungere il porto di Patmos. Il viaggio verso le isole del Dodecaneso vicine dura circa 1 o 1ora e mezza, mentre i viaggi da Ikaria e Samos impiega un po 'di più.

Guida di Stampalia

L'isola greca di Stampalia (Astypalea) si trova nell'Egeo Orientale, ed è una delle 12 isole che compongono l'arcipelago del Dodecaneso. Stampalia si trova nel punto in cui le isole del Dodecaneso incontrano le Cicladi, e vanta di una storia secolare, bianchi villaggi e spiagge assolate. Stampalia, la più occidentale del gruppo, è a sua volta suddivisa in Mesa Nisi (l'isola interna, parte occidentale) e Exo Nisi (l'isola esterna, parte orientale), divise tra loro da una sottile striscia di terra larga meno di 100m.

Chora è la città capoluogo dell'isola. Si tratta di uno dei centri più pittoreschi del Mar Egeo, arroccato su una roccia che si affaccia sul mare, formando due baie. Dalla città, i visitatori potranno vedere il castello di Chora e le cupole bianche delle chiese di Evangelístria e Agios Georgios, visibili al dì là delle mura. Le abitazioni di Chora, che circondano il castello, sono caratterizzate da pareti bianche, da porte e finestre blu e balconi in legno.

L'isola è collegata al porto del Pireo, alle altre isole del Dodecaneso, alle Cicladi ed a Creta.