COVID-19 Informazioni Clicca qui per visitare la nostra pagina dedicata per ricevere ulteriori informazioni sulla situazione di COVID-19, compresi i voucher, le cancellazioni, i rimborsi e le modifiche di navigazione.

San Nicola - Peschici è una delle rotte più richieste. Generalmente, le disponibilità si esauriscono velocemente nei periodi in cui c'è maggior richiesta.
Questi sono i prezzi piú bassi che abbiamo trovato per questa rotta nelle date selezionate.

Perchè scegliere
Direct Ferries?

Offriamo 3325 rotte da 764 porti in tutto il mondo

Scelto da più di 2,5 milioni di clienti

Prenotiamo oltre 1,2 milioni di rotte l'anno

Confrontiamo ogni giorno oltre 1 milione di tariffe per garantirti le migliori offerte

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina web Traghetti da Isole Tremiti per l'Italia.

San Nicola - Peschici Operatori navali

    • 7 itinerari settimanali 1 ora 10 min
    • Ricerca tariffa

Traghetti San Nicola Peschici

La rotta San Nicola Peschici collega Isole Tremiti con l'Italia. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Gruppo Armatori Garganici. La corsa viene effettuata fino a 7 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 1 ora e 10 minuti.

La durata di navigazione della rotta San Nicola Peschici e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Guida di San Nicola

San Niocola è un'isola situata nell'arcipelago delle Isole Tremiti nel Mare Adriatico, appena a nord della penisola del Gargano. Le isole dell'arcipelago sono: San Domino, San Nicola, Cretaccio, Capraia e Pianosa, ed insieme formano un comune della Provincia di Foggia e fanno parte del Parco Nazionale del Gargano. Abitata fin dalla tarda età del Ferro (terzo-quarto secolo aC),le isole tremiti sono state un luogo di reclusione fin dai tempi antichi. Imperatore romano Augusto trasferito qui sua nipote Giulia minore, dove morì dopo 20 anni. Nel Medioevo l'arcipelago era governato dalla Abbazia di Santa Maria a Mare nell'isola di San Nicola, a quanto pare fondata nel IX secolo dai monaci benedettini di Montecassino. Le isole sono state utilizzate anche per la detenzione di prigionieri politici durante il regime fascista di Mussolini. Oggi, le isole sono un importante centro turistico per le loro acque cristalline, calde e chiare. San Nicola è dove la maggior parte della popolazione vive ed qui si trova il monastero dove fu sepolto un monaco di nome Nicolò. La leggenda vuole che ogni volta che qualcuno ha cercato di spostare il suo cadavere al largo dell'isola, una violenta tempesta sarebbe scoppiata, impedendo la navigazione intorno all'isola.