Traghetti economici verso la Lettonia con directferries.it

Scopri la miglior tariffa per la Lettonia attraverso la nostra pagina Traghetti economici verso la Lettonia. Con directferries.it avrai immediato accesso a tutte le offerte più vantaggiose per la Lettonia con tutte le principali compagnie di navigazione. Se non vuoi perderti le prossime promozioni per la Lettonia o esclusivi sconti per la Lettonia, iscriviti per ricevere queste offerte via mail or seguici su Twitter o Facebook!

Per vedere tutti i traghetti verso la Lettonia, visita la nostra pagina Traghetti per la Lettonia

Mar Baltico: fino al 45% di sconto con Tallink Silja

Data:03 novembre 2019 00:00 Operatore Navale: Tallink Silja

Approfitta di questa fantastica offerta e risparmia sul tuo biglietto in traghetto con Tallink Silja!

Informazioni sulla Lettonia

La storia della Lettonia, come quella della vicina Estonia, è in gran parte una storia di occupazione straniera. I baltici indigeni furono travolti all'inizio del XIII secolo dai cavalieri crociati tedeschi, che li massacrarono e li resero schiavi nel nome della conversione al cristianesimo.I tedeschi hanno continuato a dominare la terra e il commercio, anche quando il controllo politico passò alla Confederazione Polacco-Lituana, poi alla Svezia e infine alla Russia. Durante la seconda metà del 19° secolo i lettoni cominciarono a riaffermare la loro identità, ottenendo l'indipendenza nel 1918-20 dopo una guerra in cui - con l'aiuto estone - hanno battuto i sovietici e tedeschi. Questa indipendenza conquistata a fatica, si estinse con l'annessione sovietica nel 1940. Durante la fine del 1980, quando la situazione in Unione Sovietica divenne meno tesa, richieste di maggiore autonomia si trasformarono in richieste di indipendenza vera e propria, e nella metà del 1991, quando il tentato colpo di stato contro Gorbaciov si disintegrò a Mosca, la Lettonia dichiarò la sua indipendenza per la seconda volta.
Oggi, la Lettonia è impegnata a trasformare la sua economia verso la proprietà privata e di lottare per arginare la stagnazione e l’abbandono dell'era sovietica. Danno ambientale a parte, l'eredità più duratura dell'occupazione sovietica sulla Lettonia è una minoranza russa (30%) che ancora vive nel paese.