Agios Kirikos - Kastelorizo è una delle rotte più richieste. Generalmente, le disponibilità si esauriscono velocemente nei periodi in cui c'è maggior richiesta.
Questi sono i prezzi piú bassi che abbiamo trovato per questa rotta nelle date selezionate.

Perchè scegliere
Direct Ferries?

Offriamo 3325 rotte da 764 porti in tutto il mondo

Scelto da più di 2,5 milioni di clienti

Prenotiamo oltre 1,2 milioni di rotte l'anno

Confrontiamo ogni giorno oltre 1 milione di tariffe per garantirti le migliori offerte

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina web Traghetti da Icaria per il Dodecaneso.

Agios Kirikos - Kastelorizo Operatori navali

    • 1 itinerario settimanale 15 ore 5 min
    • Ricerca tariffa

Guida di Agios Kirikos

Agios Kirykos è una città sull’isola di Ikaria nel nord del mar Egeo in Grecia. L’sola prende il suonome da Icaro, figlio di Dedalo nella mitologia greca, che cadde in mare lì vicino. Il museo archeologico, situato nel paese di Kambos, che si trova su una montaflia che fu anticamente la fortezza di Oinoe, e subito dopo di Agia Irini, è la chiesa pià antica di Ikaria. Il museo possiede più di 250 reperti, inclusi strumenti neolitici, vasi di ceramica, statue d’argilla, colonne, monete e lapidi scolpite.
Ikaria è collegata con il porto del Piraeo e Rafina. Si possono anche visitare le vicine isole Cicladi di Sysros, tinos, Mikonos e Andros. Ci sono anche traghetti che collegano Ikaria con Rodi. Il viaggio in traghetto da Ikara dira tra le 7 e 9 ore e mezza, e tra le 5 ore e mezza e le 6 ore e mezza con l’aliscafo, entrambe in base agli scali effettuati.


Guida di Kastelorizo

L'isola greca di Kastelorizo si trova sul bordo orientale della Grecia ed è una delle isole più piccole e più belle del gruppo di isole del Dodecaneso. L'isola ha una lunga storia che risale al periodo neolitico. Il suo antico nome, Megisti, è durato fino al Medioevo, quando i cavalieri di San Giovanni costriurono il Castello Rosso sulla roccia rossastra sopra il porto. E' con riferimento al castello, alle sue doppie mura e merli, che l'isola prende il nome. La prosperità dell'isola è iniziata alla fine del secolo XIX grazie al pesca e alla navigazione.

Il villaggio Scinic Kastellorizo è unica zona popolata dell'isola e ha due quartieri: Pigadia e Chorafia. E' caratterizzato da vicoli di ciottoli e tradizionali palazzi colorati con balconi in legno.

I traghetti collegano il porto con l'isola di Rodi, Kos, Nisyros, Pireo, Kalymnos, Symi e Astypalea.