Traghetti Karpathos Sitia

La rotta Karpathos Sitia collega il Dodecaneso con Creta. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Anek Lines. La corsa viene effettuata fino a 2 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 4 ore e 15 minuti.

La durata di navigazione della rotta Karpathos Sitia e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Karpathos - Sitia Operatori navali

  • Anek Lines
    • 2 itinerari settimanali 4 ore 15 min
    • Ricerca tariffa

Tariffe medie Karpathos Sitia

Le tariffe visualizzate rappresentano il prezzo medio, di sola andata, pagato dai nostri clienti. La prenotazione più comune sulla rotta Karpathos Sitia è con un auto e 1 passeggero.

Karpathos Guida

Karpathos è un'isola greca situata nel Dodecaneso, gruppo di isole nel Mar Egeo sud-orientale. E' la seconda più grande delle isole del Dodecaneso e la sua posizione isolata, ha portalo l'isola a conservare molte delle sue usanze, abiti tradizionali e dialetto, molto simile a quelli dell'isola greca di Creta e di Cipro. L'isola è caratterizzata da aspre montagne a nord, campi fertili nel sud con abbondanza di fiori selvatici in inverno e in primavera. Le meravigliose spiagge offrono un paesaggio stupendo, incastonato tra le scogliere scoscese dell'isola. Le spiagge di Karpathos possono essere suddivisi in quattro gruppi: le spiagge della costa orientale sono più piccole e ghiaiosi e senza vento; le spiagge della parte meridionale dell'isola, nei pressi dell'aeroporto, + una zona fatta di sabbia bianca e fine; la spiaggia di sabbia sulla costa occidentale sono i più esposti al Meltemi e sono praticabili solo in condizioni di vento leggero; le spiagge del nord dell'isola, sono raggiungibili solo via mare e in parte in jeep. I traghetti da Karpathos partono dai porti di Pireo, Rodi, Heraklion, Milos, Anafi, Sitia, Santorini, Chalki e Kasos.

Sitia Guida

Sitia, sull'isola greca di Creta, è una delle mete meno frequentate dell'isola. La città fu costruita in epoca veneziana e poi distrutta, per essere infine ricostruita dai Turchi, anche se rimangono pochi segni storici. La regione però, offre ancora numerosi indizi e monumenti alla storia antica della zona. Oggi, la sua lunga spiaggia di sabbia offre ai visitatori la possibilità di rilassarsi, nuotare o fare windsurf. La regione di Sitia è sede di monasteri (in particolare Topľou), siti archeologici, spiagge di palme, baie scintillanti e affascinanti montagne per fare trekking.

Creta è la più grande e popolosa delle isole greche, la quinta isola più grande del Mar Mediterraneo e una delle 13 regioni amministrative della Grecia. La più grande città di Creta è Heraklion. L'isola costituisce una parte importante dell'economia e del patrimonio culturale della Grecia, pur mantenendo le proprie caratteristiche culturali locali come ad esempio la propria poesia e la musica.

Il porto di Sitia collega l'isola orientale con diverse altre isole greche e con il porto del Pireo sul continente greco. La città ha anche un porto turistico che può ospitare piccole imbarcazioni da pesca e yacht.