Traghetti Patmos Evdilos

La rotta Patmos Evdilos collega il Dodecaneso con Icaria. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Hellenic Seaways. La corsa viene effettuata fino a 1 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 2 ore.

La durata di navigazione della rotta Patmos Evdilos e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Patmos - Evdilos Operatori navali

Guida di Patmos

Patmos è un'isola greca situata nel Mar Egeo, una delle più settentrionali del gruppo di isole del Dodecaneso. L'isola si trova al largo della costa occidentale della Turchia, la capitale dell'isola è Chora, mentre il porto nella città si trova a Skala. Patmos è conosciuta come "l'isola dell'Apocalisse" e attira turisti da tutto il mondo proprio per questo motivo. Tuttavia, si tratta di un isola molto pittoresca, con le tradizionali case bianche, acque cristalline, vivace vita notturna e sorprese gastronomiche. Una delle principali attrazioni dell'isola è la Grotta dell'Apocalisse si pensa sia una grotta sacra dove San Ioannis udì la voce di Dio e scrisse l'Apocalisse. Nella grotta, i visitatori possono ammirare la croce incisa da San Ioannis, così come le tre piccole crepe sulla roccia attraverso il quale la voce di Dio è stata udita, che simboleggiano la Trinità.

Patmos è collegata in traghetto con il Pireo, le isole del Dodecaneso e anche con le isole del Mar Egeo, come Samos e Ikaria. Il traghetto dal Pireo impiega circa 7 ore per raggiungere il porto di Patmos. Il viaggio verso le isole del Dodecaneso vicine dura circa 1 o 1ora e mezza, mentre i viaggi da Ikaria e Samos impiega un po 'di più.

Guida di Evdilos

Costruito ad anfiteatro, Evdilos si trova nella parte settentrionale dell'isola greca di Ikaria situato nel Mare del Nord Egeo. Si trova circa 40 km a nord-ovest di Agios Kirikos. Si tratta di una nuova località balneare costruita dopo il 1830. Evdilos era capitale provvisoria prima di Agios Kirikos durante la seconda occupazione turca tra 1834-1912. Oggi è il secondo porto e capitale dell'isola di Ikaria. Insieme con gli insediamenti di Aretusa, Dafni, Karavostamo, Manganitis, e Frandato, formano la comunità di Evdilos con circa 2.400 abitanti permanenti.

Ikaria è sicuramente il posto da visitare per la fitta vegetazione, alte montagne, fiumi incantevoli o gole spettacolari. Ma anche per le sue spiaggie. Sabbia o ciotolo, popolare o isolato, accessibile e non, con o senza servizi di cibo e bevande, c'è qualcosa per tutti.