Traghetto da Rinella per Alicudi

La rotta Rinella Alicudi collega le Isole Eolie con le Isole Eolie. Al momento, esiste solo una compagnia di navigazione che opera questo servizio: Liberty Lines Fast Ferries. La corsa viene effettuata fino a 21 volte con un servizio a settimana di una durata di circa 55 minuti.

La durata di navigazione della rotta Rinella Alicudi e la frequenza possono variare a seconda della stagionalità. Pertanto, consigliamo di effettuare una ricerca in tempo reale per ottenere informazioni aggiornate.

Rinella - Alicudi Operatori navali

  • Liberty Lines Fast Ferries
    • 3 itinerari giornalieri 55 min
    • Ricerca tariffa

Rinella Guida

Rinella è un piccolo villaggio situato a Salina, o Santa Marina Salina il suo nome completo. L'isola fa parte delle Eolie e si trova a circa 140 km a nord est di Palermo e a circa 70 km a nord ovest di Messina. Rinella è nota per la sua spiaggia nera, con le sue grotte scavate nella roccia, e la sua piazza che è stata scelta come location per il film "Vulcano". Il paese possiede due porti.
Salina è divisa fra tre Comuni: Santa Marina, sulla costa orientale, Malfa a nord, e Leni a sud-ovest. Da Leni verso il mare si trova il villaggio di Rinella. Sopra il paese di Leni è situata Valdichiesa nel centro dell'isola. Gli altri villaggi più piccoli sono Capo Faro, Pollara e Lingua.

I traghetti partono per Palermo e Milazzo.

Alicudi Guida

Alicudi è una delle sette isole abitate dell'arcipelago delle Eolie, situate al largo delle coste della Sicilia. Alicudi è l'isola più remota del gruppo con il minor numero di abitanti, meno di 100. La tranquillità del posto è interrotta solo dagli arrivi dei traghetti e dal raglio degli asini, che costituiscono l'unica modalità di trasporto all'interno dell'isola. Alicudi presenta un territorio aspro ed incontaminato che attrae determinate categorie di visitatori: avventurieri, artisti, scrittori e solitari in cerca di un pò di pace.

Alicudi è formata da un grande cono vulcanico che spunta dal mare; un vulcano non attivo, ricoperto di vegetazione. Numerosi sentieri ripidi salgono dal piccolo porto, passando attraverso terrazze coltivate e basse abitazioni di forma cubica. L'isola era conosciuta anche come Ericusa, a causa dell'Erica che cresce sui pendii. Le abitazioni del posto, eleganti e ben curate, alcune abbandonate, sono sparse sul versante orientale dell'isola; mentre le pendici occidentali sono ripide e inaccessibili.

Esistono servizi di traghetto di linea per Alicudi dalle altre isole Eolie, dalla Sicilia e dal continente italiano.