Milazzo - Filicudi è una delle rotte più richieste. Generalmente, le disponibilità si esauriscono velocemente nei periodi in cui c'è maggior richiesta.
Questi sono i prezzi piú bassi che abbiamo trovato per questa rotta nelle date selezionate.

Perchè scegliere
Direct Ferries?

Offriamo 3325 rotte da 764 porti in tutto il mondo

Scelto da più di 2,5 milioni di clienti

Prenotiamo oltre 1,2 milioni di rotte l'anno

Confrontiamo ogni giorno oltre 1 milione di tariffe per garantirti le migliori offerte

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina web Traghetti dalla Sicilia per le Isole Eolie.

Milazzo - Filicudi Operatori navali

    • 3 itinerari giornalieri 2 ore 15 min
    • Ricerca tariffa

Guida di Milazzo

Milazzo è una cittadina della provincia di Messina, da cui dista circa 40 Km, situata nell’intersezione dei golfi di Milazzo e Patti. Con una popolazione di circa 32000 abitanti, è uno degli scali portuali più importanti della Sicilia. La città è inoltre apprezzata per la presenza di un borgo antico con edifici pubblici e religiosi datati tra il XV e il XVIII secolo. Uno dei siti storico-artistici più importanti della città è il Castello, che si crede sia stato eretto dagli Arabi e successivamente ampliato dai Normanni, nonché restaurato da Federico II. L’edificio è circondato da mura che comprendono torri circolari e un portale gotico. Altri luoghi di interesse della città sono il duomo antico, quello nuovo, e il palazzo municipale. Dal porto di Milazzo partono i traghetti per le Isole Eolie, per Vibo Valentia, Napoli e Palermo.


Guida di Filicudi

Filicudi è un'isola delle Eolie situate al largo della costa nord-orientale della Sicilia, ed è ben nota in particolare per la pesca subacquea. Gran parte dell'isola è ormai designato come 'Riserva Naturale dell'Isola di Filicudi'. L'isola vulcanica è composta da diversi strati di lava, la più antica delle quali è situato nel mare di fronte a 'Fili di Sciacca' mentre lo strato più grande e più antica è la cosiddetta 'Fossa delle Felci' e il più recente è quella di 'Montagnola'. Le pendici dell'isola sono per lo più ripida e rocciosa, con le case raggruppate intorno al "Porto Pecorini" e soprattutto "Valdichiesa," dove si può vedere la chiesa di Santo Stefano, il santo patrono dell'isola. Le "costole" di Filicudi sono coperte da boschi che si estendono fino al mare, alternati a valli strette e ripide scogliere, come il "Giafante" e "Punta Zotta", e le grotte scavate dal mare. A nord dell'isola c'è la spettacolare "Punta Zucco Grande" (con dieci strati di lava),la parte orientale dell'isola è invece un ambiente meno aspro. I più bei paesaggi qui sono la "Punta Perciato" e i massi giganti delle "Scogliere del 'Sciara'", che sono pareti verticali a picco sul mare.