Traghetti Sorrento Amalfi

La rotta dei traghetti Sorrento Amalfi collega due delle destinazioni più popolari della costa amalfitana ed è gestita da 2 compagnie di navigazione: Alilauro e Navigazione LIbera del Golfo (NLG). I passeggeri avranno a disposizione 28 traversate a settimana e la tratta ha una durata che varia da 50 minuti a 1 ora e 20 minuti di navigazione.

Sorrento - Amalfi Operatori navali

Tariffe medie Sorrento Amalfi

Le tariffe visualizzate rappresentano il prezzo medio, di sola andata, pagato dai nostri clienti su questa rotta. Le tariffe sono a persona.

Guida di Sorrento

Sorrento è un comune italiano situato in Camania nel sud Italia. La città si affaccia sul Golfo di Napoli e ha molti vedute spettacolari della città di Napoli, il Vesuvio e l'isola di Capri. Sorrento è meta di turisti ed è facilmente raggiungibile da Napoli e Pompei in quanto si trova all'estremità sud-orientale della linea ferroviaria Circumvesuviana. Inoltre, la Costiera Amalfitana, che collega Sorrento ad Amalfi, è una strada stretta che si snoda lungo le alte scogliere sopra il Mar Tirreno. La strada è stato originariamente costruito dai Romani e segue la costa per circa 80 km. La strada in sé è anche una grande attrazione turistica per il paesaggio mozzafiato.

Non ci sono un sacco di veri "luoghi" della città, e molte persone usano Sorrento come base da cui partire per esplorare la regione. Tuttavia, in città si trova la trecentesca Chiesa di San Francesco, che dispone di un elegante chiostro fiorito, e un piccolo giardino accanto alla chiesa, che offrono un po 'di tranquillità con una splendida vista sul Golfo di Napoli. A sud di Corso Italia c'è una cattedrale medievale e il Museo Correale, nei pressi della stazione.

Dal porto della città, puoi prendere il traghetto per Capri, Napoli e di Castellammare di Stabia.

Guida di Amalfi

Amalfi è la più grande città della Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno. Il paese si affaccia sul Golfo di Salerno, ai piedi del Monte Cerreto ed alla foce di un profondo burrone. Amalfi, insieme a molti altri centri della Costiera, come Ravello e Positano, sono stati dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. La città è conosciuta dal VI secolo e subito dopo acquistò importanza come potenza marittima, grazie al commercio di grano con i suoi vicini, di sale con la Sardegna, di schiavi ed anche legname, in cambio di denaro d'oro coniato in Egitto ed in Siria, utilizzato al fine di acquistare la seta bizantina rivenduta poi in Occidente. Amalfi ha una lunga storia di accoglienza, con due ex monasteri convertiti in alberghi, il Luna Convento nel secondo decennio del XIX secolo ed il Convento Cappuccini nel 1880. Tra i celebri visitatori di Amalfi troviamo, il compositore Richard Wagner e il drammaturgo Henrik Ibsen, i quali hanno completato le loro opere durante il loro soggiorno.

Servizi stagionali di aliscafi collegano i villaggi sulle coste sorrentine Amalfi, Pozzuoli, Ischia, Procida, Napoli, Torre Annunziata (per Pompei), Ercolano (per Ercolano), Capri, Salerno, Agropoli (per Paestum) e Palinuro, sulla costa del Cilento.